ci vorrebbe un amico

Anagrafica
Capofila
Dati anagrafici
Acronimo / Sigla:
Denominazione: Legambiente Alto Sebino
Tipologia ente: Organizzazione di Volontariato iscritta
Iscrizione al Registro regionale: Provvedimento n. 681 del 24/03/2014
Codice fiscale: 03461420162
Indirizzo sede legale: via Rocca, 6 – 24063 Castro (BG)
Indirizzo sede operativa (se diverso):
Telefono:
Cellulare: 348 7965880
Fax:
E-mail: info@legambientealtosebino.org
Sito web: www.legambientealtosebino.org
Rappresentante legale / Presidente
Nome e cognome: Massimo Rota
Cellulare: 3487965880
E-mail: info@legambientealtosebino.org
Informazioni generali
Anno costituzione: 2008
Settore di intervento prevalente: tutela e valorizzazione dell’ambiente
Numero volontari: 31
Bando Volontariato 2014 – [4325 – 1210] Legambiente Alto Sebino Pag. 1/24
Organizzazioni di volontariato della rete
Dati anagrafici
Acronimo / Sigla:
Denominazione: Diamoci la zampa
Tipologia ente: Organizzazione di Volontariato iscritta
Iscrizione al Registro regionale: Provvedimento n. 56716 del 26/05/1993
Codice fiscale: 97080630151
Indirizzo sede legale: Via C. Battisti, 19 – 20097 SAN DONATO MILANESE (MI)
Indirizzo sede operativa (se diverso): via M. Speranza, 47 – 24020 PIARIO (BG)
Telefono:
Cellulare: 3484400305
Fax:
E-mail: canile.colzate@hotmail.it
Sito web:
Rappresentante legale / Presidente
Nome e cognome: Rina Abbadini
Cellulare: 3484400305
E-mail:
Informazioni generali
Anno costituzione: 1993
Settore di intervento prevalente: sanitaria
Dati anagrafici
Acronimo / Sigla:
Denominazione: Arcisolidarietà
Tipologia ente: Organizzazione di Volontariato iscritta
Bando Volontariato 2014 – [4325 – 1210] Legambiente Alto Sebino Pag. 2/24
Iscrizione al Registro regionale: Provvedimento n. 1048 del 04/05/2006
Codice fiscale: 95156130163
Indirizzo sede legale: Quarenghi, 34 – 24122 BERGAMO (BG)
Indirizzo sede operativa (se diverso):
Telefono: 035239565
Cellulare:
Fax: 0353831882
E-mail: bergamo@arci.it
Sito web:
Rappresentante legale / Presidente
Nome e cognome: Massimo Cortesi
Cellulare: 3483052788
E-mail: corstesi@arci.it
Informazioni generali
Anno costituzione: 2006
Settore di intervento prevalente: sociale-assistenziale
Dati anagrafici
Acronimo / Sigla:
Denominazione: Liberamente
Tipologia ente: Organizzazione di Volontariato iscritta
Iscrizione al Registro regionale: Provvedimento n. 1098 del 22/04/2010
Codice fiscale: 90030340161
Indirizzo sede legale: donatori di sangue, 7/c – 24065 LOVERE (BG)
Indirizzo sede operativa (se diverso):
Telefono:
Cellulare: 3336564510
Fax:
Bando Volontariato 2014 – [4325 – 1210] Legambiente Alto Sebino Pag. 3/24
E-mail: liberamente.lovere@gmail.com
Sito web:
Rappresentante legale / Presidente
Nome e cognome: Maria Bagnis
Cellulare: 3336564510
E-mail: mariabagnis@libero.it
Informazioni generali
Anno costituzione: 2010
Settore di intervento prevalente: sociale-assistenziale
Altri soggetti attivi della rete
Dati anagrafici
Acronimo / Sigla: DSM
Denominazione: Dipartimento Salute Mentale
Tipologia ente: Ente pubblico
Iscrizione al Registro regionale: Provvedimento n. del
Codice fiscale: 02585160167
Indirizzo sede legale: c/o Az Osp. Bolognini- via Paderno, 21 – 24068 SERIATE (BG)
Indirizzo sede operativa (se diverso):
Telefono:
Cellulare: 3316117111
Fax:
E-mail: dsm.alzano@bolognini.it
Sito web:
Rappresentante legale / Presidente
Nome e cognome: Laura Novel
Cellulare: 3316117111
E-mail:
Bando Volontariato 2014 – [4325 – 1210] Legambiente Alto Sebino Pag. 4/24
Informazioni generali
Anno costituzione:
Settore di intervento prevalente:
Dati anagrafici
Acronimo / Sigla: AUSER
Denominazione: Auser Insieme di Lovere
Tipologia ente: Associazione di promozione sociale
Iscrizione al Registro regionale: Provvedimento n. del
Codice fiscale: 96003630165
Indirizzo sede legale: via Marconi, 41 – 24065 Lovere (BG)
Indirizzo sede operativa (se diverso):
Telefono: 035964892
Cellulare: 3357489687
Fax: 035964808
E-mail: auserlovere@cgil.lombardia.it
Sito web:
Rappresentante legale / Presidente
Nome e cognome: Carmelo Strazzeri
Cellulare: 3357489687
E-mail: auserlovere@cgil.lombardia.it
Informazioni generali
Anno costituzione:
Settore di intervento prevalente:
Dati anagrafici
Acronimo / Sigla:
Denominazione: La Speranza-Familiari Fondaz. Card. Gusmini
Bando Volontariato 2014 – [4325 – 1210] Legambiente Alto Sebino Pag. 5/24
Tipologia ente: Associazione di promozione sociale
Iscrizione al Registro regionale: Provvedimento n. del
Codice fiscale: 90026880162
Indirizzo sede legale: via San Carlo, 30 – 24029 VERTOVA (BG)
Indirizzo sede operativa (se diverso):
Telefono: 035737611
Cellulare: 3483031502
Fax: 035720470
E-mail: mariafantini9@yahoo.it
Sito web:
Rappresentante legale / Presidente
Nome e cognome: Maria Fantini
Cellulare: 3483031502
E-mail: mariafantini9@yahoo.it
Informazioni generali
Anno costituzione:
Settore di intervento prevalente:
Dati anagrafici
Acronimo / Sigla: BAU
Denominazione: Ass. B.A.U. Benessere animale e umano
Tipologia ente: Associazione generica
Iscrizione al Registro regionale: Provvedimento n. del
Codice fiscale: 90033640161
Indirizzo sede legale: via Milano, 13 – 24020 ROVETTA (BG)
Indirizzo sede operativa (se diverso):
Telefono:
Cellulare: 3498301004
Bando Volontariato 2014 – [4325 – 1210] Legambiente Alto Sebino Pag. 6/24
Fax:
E-mail: simone.associazionebau@gmail.com
Sito web:
Rappresentante legale / Presidente
Nome e cognome: Simone Migliorati
Cellulare: 3498301004
E-mail: simone.associazionebau@gmail.com
Informazioni generali
Anno costituzione:
Settore di intervento prevalente:
Bando Volontariato 2014 – [4325 – 1210] Legambiente Alto Sebino Pag. 7/24
Titolo del progetto: Ci vorrebbe un amico…..
Responsabile del progetto
Nome e cognome: Massimo Rota
Telefono:
Cellulare: 3487965880
Fax:
E-mail: info@legambientealtosebino.orgstre.com
Provincia di realizzazione: Bergamo
Sintesi del progetto:
Sintesi del bisogno:
• Il bisogno di alcune Associazioni attive sull’area Alto Sebino-Valle Seriana-Val Cavallina di unirsi attorno ai temi della qualità della vita e del miglioramento della stessa
attraverso la valorizzazione del rapporto uomo-natura -animali
• il bisogno di diffondere una cultura che affermi il valore in sé del mondo non umano e le responsabilità umane nei suoi confronti
• Il bisogno per alcune persone “fragili” (anziani, disabili/malati psichici) di sperimentare diversi (e integrati) metodi di cura attraverso la relazione con animali da
compagnia
• Il bisogno per alcuni operatori e/o volontari nel campo della geriatria e della psichiatria di disporre di nuovi strumenti di cura
• Il bisogno per alcuni persone fragili che difficilmente riuscirebbero a trovare un lavoro stabile, di disporre di fonti di reddito
• Il bisogno per molti cani, attualmente ospiti di canili, di essere accolti
• Il bisogno, da parte di canili e rifugi privati, di avere l’aiuto di nuovi volontari
L’Associazione Ambientalista Legambiente Alto Sebino di Castro ha sinora curato l’organizzazione locale delle campagne nazionali di Legambiente.
Oggi, in aderenza ai propri principi statutari, si propone di portare sul territorio la campagna nazionale Vengo via con te, contro i maltrattamenti degli animali in Italia,
proponendosi di trovare casa agli animali oggetto di sequestri, dare supporto alle denunce di maltrattamento, ottenere anagrafi nazionali efficienti per cani, gatti e cavalli, far
capire l’urgenza di sterilizzare cani e gatti .
A supporto di queste iniziative si propone, per sensibilizzare il territorio e la cittadinanza, di avviare una serie di azioni finalizzate a 2 obiettivi:
• Mostrare/dimostrare come la relazione (non la strumentalizzazione né l’antropomorfizzazione) uomo-animale possa determinare effetti positivi sull’uomo
• Mostrare/dimostrare come l’obiettivo della conservazione della natura, intesa come insieme di tutte le forme di vita e la rete di relazioni e di interdipendenza che le
collega, possa dare origine ad iniziative di economia sostenibile in grado di consentire un reddito a soggetti altrimenti esclusi
Progetto in sintesi
Dati generali
Bando Volontariato 2014 – [4325 – 1210] Legambiente Alto Sebino Pag. 8/24
Il Progetto si propone:
• Unire alcune Associazioni attorno ai temi della qualità della vita e del miglioramento della stessa attraverso la valorizzazione del rapporto uomo-natura -animali
• Promuovere eventi di sensibilizzazione del territorio per un rapporto col mondo degli animali domestici che ne rispetti l’alterità, ne comprenda le esigenze e i diritti,
stipuli un “patto di convivenza” , affermi nuove responsabilità
• Aiutare alcuni “soggetti fragili”che vivono in condizione di solitudine e di mancanza di senso a costruire legami “co-terapeutici” con animali da compagnia
• Offrire la possibilità di sperimentare in strutture terapeutiche/riabilitative (Residenze Sanitarie Anziani,Comunità Psichiatriche) metodi di intervento e cura che si
avvalgano della relazione con animali e formare gli operatori delle strutture stesse (medici, psicologi, geriatri, educatori, personale infermieristico) alla conoscenza/utilizzo di
tale risorsa
• Offrire la possibilità per alcune persone fragili di trovare una fonte di reddito in attività connesse con il mondo degli animali da compagnia, nel rispetto di una corretta
relazione
• Favorire l’adozione di gatti e cani abbandonati da parte di comunità o anziani soli e supportare nell’inserimento
• Favorire il volontariato in canili da parte di anziani e/o utenti&
Data inizio progetto: 15/09/2014
Data fine progetto: 31/12/2015
Il progetto fa parte di una iniziativa progettuale più ampia? No
Specifica l’iniziativa progettuale:
Il progetto è la prosecuzione di uno realizzato nel bando volontariato 2008? No
Indicare il titolo del progetto del bando 2008:
Il progetto è la prosecuzione di uno realizzato nel bando volontariato 2012? No
Indicare il titolo del progetto del bando 2012:
Contesto
Bando Volontariato 2014 – [4325 – 1210] Legambiente Alto Sebino Pag. 9/24
L’Associazione Legambiente Alto Sebino nata a Castro nel 2008, fondata da un gruppo di amici che operavano nel volontariato e nella politica locale, ha attratto e organizzato soggetti che, pur venendo da esperienze molto diverse, condividevano una particolare sensibilità alle tematiche ambientali.
Ha curato l’organizzazione locale delle campagne nazionali di Legambiente: Puliamo il mondo, Fiumi puliti, Fondali puliti, Goletta dei laghi.
In loco ha organizzato manifestazioni per la salvaguardia, tutela e valorizzazione del torrente Borlezza.
Con il presente progetto si propone di coinvolgere un territorio tra l’Alto e Basso Sebino e -in parte- la Val Cavallina e la Val Seriana.
Il Piano di Zona della Comunità Montana dei Laghi Bergamaschi 2012-2014 evidenzia negli ultimi anni un aumento della popolazione anziana e diminuzione di quella giovane.
Un territorio “vecchio” che la nuova immigrazione non ha saputo ringiovanire; una mortalità aziendale elevata e un’occupazione ridimensionata dalla crisi e dall’incapacità di
riconversione a economie alternative. Il tasso di disoccupazione è al 7% , mai così alto nella Bergamasca da alcuni decenni . Il saldo tra assunzioni e licenziamenti è
nettamente peggiorato passando da +13 a -128 del primo semestre 2013 con un forte calo degli avviamenti (-21%) (dal Convegno delegati CISL a Lovere, febbraio 2014).
La crisi economica e il ridimensionamento della spesa per il welfare hanno avuto una pesante ricaduta su tutte le aree: anziani, disabili, minori e famiglia, immigrazione,
dipendenze, nuove povertà, salute mentale. Queste aree si intersecano e le problematiche si sovrappongono.
Gli anziani sono poco attivi (alto livello di alcoolismo) e poco coinvolgibili nel volontariato, i giovani altrettanto dispersi e privi di punti di riferimento; gli uni sono spesso vittime
del gioco d’azzardo e della solitudine, gli altri di patologie devianti, di uso di droghe e di isolamento sociale.
Per le persone con disagio psichico uno degli aspetti più problematici è costituito dalla mancanza di lavoro, strumento fondamentale e necessario di autonomia e
riabilitazione, in grado di sottrarre al circuito dell’assistenza. Tra le cause: le difficoltà oggettive legate alle caratteristiche della patologia, lo stigma sociale connesso alla
malattia mentale e l’assenza di integrazione tra i diversi servizi socio–sanitari e socio–assistenziali (da Lavoro e Psiche, Progetto Regione Lombardia finanziato da Cariplo). Lo
stesso Progetto Lavoro e Psiche “non ha dato i risultati sperati in termini di occupazione stabile” ( Relazione DSM Seriate).
In questo quadro sconfortante, può sembrare che occuparsi di animali e/o ambiente sia un lusso che non ci si può permettere .
Al contrario, le Associazioni della rete ritengono che proprio questa crisi ponga con forza la necessità di pensare a modelli diversi di sviluppo, di economia e di qualità della
vita e che richieda di confrontarsi con nuove responsabilità etiche. Se in passato animali e ambiente erano assenti al nostro sguardo, oggi sono soggetti rispetto ai quali
valutare criticamente le nostre azioni e i nostri interessi .
Partendo dall’esperienza già avviata, seppure in scala molto ridotta, al CRA di Sarnico, con incontri di “Attività Assistite con Animali-AAA” che hanno evidenziato non solo un
ottimo ritorno in termini cognitivi, affettivi-relazionali, di benessere fisico e psichico ma hanno anche consentito l’emergere di attitudini e competenze, vorremmo:
• Proporre alle RSA geriatriche del territorio (Lovere e Fondaz. Gusmini di Vertova – quasi 200 persone) e alle strutture psichiatriche del DSM di Seriate ( Sarnico, Trescore,
Nembro,Piario, Lovere: quasi 100) – interventi di Attività Assistite con Animali, tenute da educatori cinofili con cani appositamente preparati (2 ore settimanali per cicli di
incontri ripetuti più volte durante l’anno)
• Informare /formare gli operatori delle strutture coinvolte alla conoscenza e all’utilizzo di questo metodo di cura (almeno una ventina)
• Coinvolgere almeno una decina di pazienti (alcuni già individuati) che dimostrino particolare sensibilità e interesse e siano disponibili a intraprendere attività sia di
volontariato sia di lavoro protetto
• Favorire il volontariato presso canili e/o l’adozione – almeno a distanza – di cani abbandonati.
• Sensibilizzare la cittadinanza a queste opportunità di cura e alla promozione di stili di vita diversi e più rispettosi dell’equilibrio uomo-natura.
Obiettivi
Obiettivo generale
Il Progetto si propone di diffondere una cultura che veda la costruzione di relazioni uomo-natura-animali come premessa per una migliore qualità della vita,
dimostrando nel contempo come una vision ecologica possa tradursi in beneficio economico per soggetti altrimenti esclusi.
Legambiente, quale associazione ambientalista, si pone l’obiettivo della conservazione della natura intesa come l’insieme delle forme di vita . Questo progetto si pone in
continuità con la politica di Legambiente – che agisce in questo ambito attraverso l’azione a livello nazionale e locale del gruppo fauna e benessere animale – che ha sempre
scelto di praticare il dialogo con le categorie sociali ed economiche ponendo al centro del confronto interessi collettivi condivisi, ritenendo importante sperimentare,
ricercare e proporre soluzioni nuove e alternative per far crescere la qualità delle relazioni uomo-natura e, nelle scelte quotidiane e diffuse, il rispetto dell’ambiente e delle
forme di vita che lo abitano.
Il coinvolgimento di animali da compagnia in attività con fini terapeutici è stato riconosciuto ufficialmente dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del
Bando Volontariato 2014 – [4325 – 1210] Legambiente Alto Sebino Pag. 10/24
28.02.2003. L’animale può svolgere funzione di ammortizzatore in particolari condizioni di stress e conflittualità e può rappresentare un valido aiuto per pazienti con problemi
di comportamento sociale e di comunicazione, specie se bambini o anziani, ma anche per chi soffre di alcune forme di disabilità e ritardo mentale e per pazienti psichiatrici.
Dimostrare l’efficacia di questo metodo comporta dimostrare che è nella relazione (e non nell’utilizzo) con l’animale l’origine del beneficio e che ricevere un beneficio
comporta reciprocamente la responsabilità a garantire il benessere di chi lo fornisce. Il progetto insomma vuole assumere la “questione animale”, cioè la preoccupazione di
tutelare gli animali – che è, ormai, una diffusa esigenza socio-culturale tanto da essere recepita nell’ordinamento giuridico dei paesi dell’Unione Europea -come esigenza
etica da affermare con forza , non in alternativa, ma in alleanza con la difesa dei diritti della categorie più deboli o marginali. Perchè “un mondo migliore per gli animali è un
mondo migliore per tutti”.
Sono previsti i seguenti steps:
• Alcune Associazioni del territorio si aggregano attorno ad un progetto di costruzione di relazioni con la natura e il mondo animale
• Vengono proposti interventi di “pet therapy” (più correttamente chiamate “Attività Assistite con Animali” , AAA) con persone fragili, ospitate in comunità
terapeutiche/riabilitative, quali anziani in Case Riposo e pazienti/disabili psichici.
• Si fornisce, da parte di esperti, a persone già impegnate nel campo (educatori, medici, volontari….) un nuovo strumento di intervento e cura.
• Si consente a persone fragili, in situazioni di solitudine, di fruire della compagnia “terapeutica” di un animale educato ed affettuoso, costruendo nuove relazioni e nuove
esperienze, introducendo salutari cambiamenti in routine cronicizzate.
• Si rendono alcune persone già “destinatarie” di questi interventi “protagoniste” a loro volta di percorsi di “cura”, incentivandole al volontariato e sostenendole nello
svolgimento di alcune attività lavorative connesse
• Si cerca per alcuni cani abbandonati una casa ed un’accoglienza e li si segue nell’inserimento educandoli a comportamenti socialmente corretti
• Si incentivano al volontariato in canili nuove persone (tra cui anziani e utenti psichiatrici)
• Si sensibilizzano le comunità territoriali sedi delle AAA con l’organizzazione di eventi che favoriscano la costruzione di relazioni col mondo degli animali domestici
(dettagliate più avanti)
Obiettivi specifici
Titolo obiettivo Descrizione obiettivo
A- Sensibilizzare ad un’etica intra-specifica Affermare una corretta relazione uomo-natura-animali significa affermare diritti di categorie per molto tempo escluse e
proporre un modello di vita in equilibrio con l’ambiente. Una relazione corretta con gli animali ne riconosce l’alterità, non
riducendoli a strumenti né ludici né terapeutici. Ogni cittadino, a partire dall’infanzia, deve essere educato a sentire la
responsabiità per la tutela, la salvaguardia e la valorizzazione dell’ambiente e degli animali.
B- Attivare nuovi percorsi di cura Da alcuni decenni si è assistito ad un sempre maggiore impiego di animali nelle istituzioni.La Pet Therapy (più
correttamente AAA, Attività Assistite con Animali)è un approccio terapeutico sperimentato soprattutto in strutture
psichiatriche, istituti geriatrici e penitenziari. I benefici, in termini cognitivi, fisico-fisiologici, affettivi-relazionali,
psicoeducativi sono ampiamente dimostrati e possono utilmente integrare e potenziare i percorsi terapeutici o rieducativi
più tradizionali.
C- Informare/formare a nuovi metodi di cura Gli operatori delle strutture coinvolte e i volontari già operativi presso le medesime potranno conoscere le potenzialità
delle AAA in ambito geriatrico e psichiatrico e saranno formati, da parte di un team composto dagli operatori di pet
therapy, il veterinario e il consulente pedagogico al loro utilizzo; potranno così avere a disposizione un nuovo strumento
di cura a integrazione di quelli finora utilizzati.
Bando Volontariato 2014 – [4325 – 1210] Legambiente Alto Sebino Pag. 11/24
D- Favorire adozioni di cani abbandonati Il n di cani ospitati nei canili rifugio della Provincia di BG è mediamente 250/die (dati Dipartimento Veterinario). Oltre
all’unico canile sanitario gestito dall’ASL ci sono 6 canili rifugio convenzionati con i comuni.Il canile di Colzate,partner del
progetto, ospita 50 cani con 10 volontari. Si cercherà di attivare borse-lavoro per utenti-volontari. Le adozioni saranno
supportate dagli educatori cinofili e dagli utenti-volontari.
E- Consentire un reddito a persone fragili Alcuni pazienti psichici avranno l’opportunità e il sostegno per svolgere un’attività gradita, rispondente ai propri interessi
e alla propria sensibilità, gestibile liberamente, in grado di consentire un certo, anche se modesto, ritorno economico,
come petsitter (ospitando cani o gatti quando i proprietari sono in vacanza), petwalker (portando a spasso i cani quando i
proprietari sono al lavoro)o costruendo oggetti/gioco per animali che saranno messi in vendita in circuiti idonei.
F- Incentivare e supportare al volontariato La campagna di promozione del progetto sarà contemporaneamente campagna di promozione del volontariato.I nuovi
volontari verranno raccordati con quelli già attivi e saranno seguiti e supportati dal consulente pedagogico,dagli istruttori
cinofili e dal vetrinario referee a seconda dei campi di intervento.Per gli anziani in buona salute che vogliano svolgere
volontariato in canile pensiamo che portare a spasso cani solitamente in gabbia possa essere attività salutare sia fisica
che psicologica.
Qualità della rete
Le Associazioni hanno aderito con generosità al progetto mettendo a disposizione ognuna la propria esperienza, la propria sensibilità, il proprio approccio al problema. La
rete sarà fluida, leggera, senza ruoli rigidi ma nella chiara definizione e integrazione/collaborazione dei compiti.
Ogni associazione ha scelto di mettersi in rete nella consapevolezza di poter meglio realizzare la propria mission superando, almeno in parte, le difficoltà finora incontrate nel
lavoro isolato.
Legambiente, associazione ambientalista, come capofila gestirà il raccordo con e fra le associazioni, stabilirà gli incontri di verifica, metterà a disposizione un suo .
Essopast-president, veterinario comportamentalista e referee SIUA in AAA e impegnato nel gruppo Fauna-Benessere Animale dell’Associazione, che svolgerà supervisione
scientifica ai fini della corretta aderenza ai principi della zooantropologia (Marchesini).
Sensibilizzerà alla consapevolezza che animali e ambiente non sono uno strumento nelle mani dell’uomo ma hanno un valore di per sè e meritano rispetto, come soggetti
rispetto ai quali valutare criticamente le azioni e gli interessi di una comunità.
Si incaricherà inoltre di attivare una rete di veterinari e ambulatori veterinari oltre a negozi per animali in cui esporre i prodotti dei laboratori. Organizzerà la conferenza di
presentazione del progetto (in collaborazione con l’Università di Bergamo) .
Gestirà con le associazioni le fasi di sensibilizzazione del territorio, che saranno continuative per tutta la durata di attuazione del progetto.
Dffonderà la conoscenza del progetto attraverso i propri canali di informazione e a livello nazionale attraverso Legambiente nazionale.
Diamoci la zampa con la sede di Colzate (canile) accoglierà i volontari, si adopererà per le adozioni (a distanza o definitive) consigliando gli abbinamenti più appropriati,
diffonderà informazione attraverso i propri canali
LiberaMente, associazione per la Salute Mentale, collaborerà nel diffondere informazione e sensibilizzare il territorio
La Speranza-Associazione Familiari Fondazione Card. Gusmini, proporrà e organizzerà gli interventi di AAA presso La Fondazione Cardinal Gusmini di Vertova nelle
strutture RSA , RSA Alzheimer, Riabilitazione Geriatrica, IDR Disabili Psichici
Auser di Lovere proporrà interventi di AAA presso la Casa di Riposo di Lovere e solleciterà i propri iscritti ad attività di volontariato, parteciperà alle iniziative di
sensibilizzazione oltre a diffondere la conoscenza del progetto attraverso i propri canali.
B.A.U., Associazione culturale, di Rovetta (alta Val Seriana)metterà a disposizione i propri volontari e diffonderà informazione, collaborerà per le adozioni e per le iniziative di
sensibilizzazione.
ArciSolidarietà di Bergamo metterà a disposizione un informatico, un amministrativo, un addetto alla comunicazione e diffonderà informazione a livello nazionale attraverso i
media di Arci nazionale
Il DSM di Seriate ha aderito con molto favore al progetto, ritenendolo una valida possibilità di aiuto per gli utenti delle strutture . Gli operatori, i medici, il personale
infermieristico saranno informati e coinvolti. Seguirà gli interventi e discuterà con l’associazione capofila eventuali criticità . Individuerà insieme agli educatori cinofili e all’
Bando Volontariato 2014 – [4325 – 1210] Legambiente Alto Sebino Pag. 12/24
associazione capofila le persone che vorranno svolgere le attività in progetto e si opererà per l’erogazione di borse lavoro
Fund raising
Si prevede l’avvio di un’attività di raccolta fondi contestuale allo svolgimento del progetto e integrata con l’attività di informazione/sensibilizzazione.
Si prevede:
• Attività di raccolta fondi rivolta a privati: contatti diretti con persone individuate di cui si conosce la sensibilità, una conferenza di presentazione del progetto, banchetti in
occasione di eventi locali
• Attività di raccolta fondi rivolta ad Enti di erogazione o Banche: mailing, sponsoring
• Attività di raccolta fondi rivolta ad imprese sensibili (aziende produttrici cibo o prodotti per animali, negozi , ecc): mailing, sponsoring…
Attività di coinvolgimento della comunità locale
Il territorio sede delle iniziative e le comunità locali che lo compongono saranno coinvolte nella campagna di sensibilizzazione, attraverso la diffusione di volantini e mail che
descrivono il progetto e invitano agli eventi di sensibilizzazione e al volontariato. Il progetto sarà promosso da (almeno) una conferenza a cui saranno invitati i cittadini anche
attraverso gli indirizzari degli ambulatori veterinari aderenti.
Si pensa di coinvolgere con la proposizione di eventi ad hoc, quali:
• l’invito alla partecipazione gratuita ad una giornata dimostrativa di educazione cani
• l’invito alla partecipazione gratuita ad una passeggiata naturalistica con asini
• l’invito rivolto ai bambini ad una giornata in una fattoria didattica
Si cercherà anche di portare esperienze dimostrative di AAA in scuole materne ed elementari , scout, oratori.
Calcoliamo di coinvolgere almeno un centinaio di persone del territorio nell’informazione. Riteniamo che siano molte – e aumentino sempre di più – le persone che amano gli
animali. Negli ultimi anni il numero degli animali da compagnia è in netto aumento, con tassi del 10% annuo (L.A.V.). L’attività di sensibilizzazione può agganciare un’ampia
platea di persone e ingaggiarne parte in un progetto di tutela dei diritti e solidarietà con i più deboli.
Piano delle attività
Attività
Bando Volontariato 2014 – [4325 – 1210] Legambiente Alto Sebino Pag. 13/24
Obietivo A- Sensibilizzare ad un’etica intra-specifica
Attività Amici Animali
Periodo da 13/10/2014 a 31/12/2015
Risorse Volontario
Soggetti coinvolti Arcisolidarietà, Ass. B.A.U. Benessere animale e umano, Auser Insieme di Lovere, Diamoci la zampa, Dipartimento Salute Mentale, La
Speranza-Familiari Fondaz. Card. Gusmini, Legambiente Alto Sebino
Descrizione Conferenza in collaborazione con Università di Bergamo
Diffusione conoscenza del progetto e delle valenze terapeutiche delle AAA attraverso i canali informativi di tutti i partner del progetto, i media locali (tv, stampa)e nazionali
(Legambiente nazionale, Arci nazionale)Interventi educativi in scuole materne ed elementari da parte di educatori cinofili con cani
Organizzazione di eventi quali:

  • dimostrazione di educazione cani
  • passeggiate naturalistiche con asini
  • invito (soprattutto bambini scuole materne ed elementari) ad giornata in una fattoria didattica
    Volantini, manifesti, produzione da parte di utenti-fruitori delle AAA di un book fotografico delle esperienze, un dvd
    Risultati attesi Raggiungimento di almeno 100 persone, coinvolgimento di almeno 50 nelle attività proposte.
    Ci aspettiamo un cambiamento della percezione dell’animale con focus sull’importanza della relazione (non della prestazione)
    Strumenti di monitoraggio Verrà valutato l’indice di gradimento delle iniziative proposte atraverso interviste ai partecipanti. La capofila raccoglierà i report che le
    Associazioni, gli educatori e gli operatori delle comunità rilasceranno.
    Obietivo F- Incentivare e supportare al volontariato
    Attività Reclutare nuovi volontari
    Periodo da 15/10/2014 a 15/10/2015
    Risorse
    Soggetti coinvolti Arcisolidarietà, Ass. B.A.U. Benessere animale e umano, Auser Insieme di Lovere, Diamoci la zampa, Dipartimento Salute Mentale, La
    Speranza-Familiari Fondaz. Card. Gusmini, Legambiente Alto Sebino
    Descrizione La campagna di promozione del progetto attiverà contemporaneamente una campagna reclutamento nuovi volontari. Strumenti della
    campagna reclutamento saranno volantini, manifesti, la conferenza di promozione del progetto, l’organizzazione di eventi ad hoc già descritti. I nuovi volontari nei canili, insieme a
    quelli già attivi, saranno supportati dagli educatori cinofili, che li formeranno alla conoscenza delle caratteristiche comportamentali dei cani e daranno alcune istruzioni per facilitare i
    compiti.
    Bando Volontariato 2014 – [4325 – 1210] Legambiente Alto Sebino Pag. 14/24
    Risultati attesi Contiamo di reclutare da 5 a 10 nuovi volontari.
    Strumenti di monitoraggio Indicatore del risultato sarà il numero di nuovi volontari e il tempo da essi dedicato alle attività. Il DSM e Diamoci la zampa (Canile di
    Colzate) valuteranno la qualità dell’attività di volontariato prestata e ne daranno comunicazione alla capofila che trasmeterà a tutti i partners
    Obietivo B- Attivare nuovi percorsi di cura
    Attività AAA (Attività assistite con Animali)
    Periodo da 15/10/2014 a 31/12/2015
    Risorse Operatori Pet Therapy, Volontario, Volontario, Volontario, Volontario, Volontario
    Soggetti coinvolti Ass. B.A.U. Benessere animale e umano, Auser Insieme di Lovere, Dipartimento Salute Mentale, La Speranza-Familiari Fondaz. Card.
    Gusmini, Legambiente Alto Sebino
    Descrizione Nelle strutture psichiatrice del DSM di Seriate ( CRA di Sarnico e Piario, Centro Diurno di Lovere, CPS di Nembro e Trescore) verranno
    proposte AAA da parte di 2-3 educatori cinofili qualificati e con esperienza nel settore insieme ai loro cani con coinvolgimento di un centinaio di pazienti. Nella RSA di Lovere e
    nella Fondazione Card. Gusmini di Vertova, che ospita circa 200 persone, possono essere coinvolti un centinaio tra anziani , malati di alzheimer e disabili psichici. Gli incontri
    avranno cadenza settimanale, di 2 ore ciascuno, organizzati in cicli di 10 2-3 volte all’anno. Le attività realizzate potranno essere esportate successivamente in altre aree
    territoriali della Provincia di Bergamo e potranno, se concluse positivamente, essere proseguite dalle comunità coinvolte con proprie risorse.
    Risultati attesi “La relazione con gli animali deve essere valutata per i ‘contributi al cambiamento’.I miglioramenti derivano dalla qualità delle relazioni: alcune
    … calmanti, altre stimolanti, altre favoriscono l’autostima, l’autonarrazione, la socializzazione o la cura di sè”(Min. del Lavoro,Salute e Politiche Sociali”. Contiamo di coinvolgere
    100 persone con benefici per una buona parte.
    Strumenti di monitoraggio Il primo monitoraggio verrà effettuato dagli operatori dei servizi che valuteranno le ricadute in termini di gradimento, risposte positive,
    partecipazione, miglioramenti dei pazienti in sicurezza, autostima, apertura alla relazione. Segnaleranno anche le eventualità criticità, in primis agli educatori, e poi all’Assoc.
    capofila. Verrà redatto un report che costituirà materia per le “linee guida”.
    Bando Volontariato 2014 – [4325 – 1210] Legambiente Alto Sebino Pag. 15/24
    Obietivo C- Informare/formare a nuovi metodi di cura
    Attività Formazione operatori delle strutture d’accoglienza
    Periodo da 15/11/2014 a 15/10/2015
    Risorse referee AAA, Volontario, Volontario, Volontario
    Soggetti coinvolti Dipartimento Salute Mentale, La Speranza-Familiari Fondaz. Card. Gusmini, Legambiente Alto Sebino
    Descrizione Il progetto necessita della collaborazione, piena e convinta, degli operatori delle strutture geriatriche e psichiatriche che devono pertanto essere
    non solo informati, ma formati alla conoscenze e all’utilizzo delle AAA quali strumenti di cura. La formazione sarà curata dal team di professionisti che comprende: educatori cinofili,
    veterinario comportamentalista referee, consulente pedagogico.
    Risultati attesi Contiamo su un coinvolgimento di una ventina di operatori della Geriatria e della Psichiatria, tra educatori, psicologi, medici, infermieri.
    Strumenti di monitoraggio La qualità della formazione verrà misurata da questionari di rilevazione della soddisfazione dei partecipanti (Customer Satisfaction).Un
    indicatore interessante sarà il rapporto tra il numero di operatori coinvolti e quanti vorranno alla conclusione ripetere le esperienze negli anni successivi. La verifica di efficacia sarà
    operata dal DSM e dal team medico della geriatria.
    Obietivo E- Consentire un reddito a persone fragili
    Attività Pet sitting, pet walking, oggettistica, borse-lavoro
    Periodo da 15/01/2015 a 15/12/2015
    Risorse Educatore cinofilo, Volontario, Volontario, le spese sostenute dai volontari per spostamentisaranno rimborsate forfettariamente attraverso
    la capofila
    Soggetti coinvolti Diamoci la zampa, Dipartimento Salute Mentale, Legambiente Alto Sebino
    Descrizione Durante lo svolgimento delle AAA si individueranno pazienti che abbiano tratto particolare giovamento dalle stesse e dimostrato attitudine al
    rapporto con gli animali.Se favorevoli, si proporrà loro di intraprendere attività di pet sitter (dogsitter, catsitter) inserendosi nei circuiti predisposti allo scopo.Gli educatori cinofili
    forniranno le indicazioni necessarie (gestione animali, normativa,assicurazione ecc) e li seguiranno nello svolgimento . Inoltre nei laboratori di falegnameria/creatività che le
    strutture hanno in atto si darà la possibilità a chi lo desidera di costruire, con l’aiuto dei conduttori di laboratori e secondo le indicazione di esperti nel campo, oggetti con materiali
    naturali destinati ad essere messi in vendita in negozi per animali, bancarelle in occasione di eventi, ecc.I fruitori , che già hanno dimostrato attitudine alla fotografia, potranno
    realizzare books fotografici e dvd delle esperienze.Si cercherà di ottenere borse-lavoro perle attività ausiliarie.
    Risultati attesi Contiamo di coinvolgere almeno 10 utenti in attività che possano trasformarsi in fonte di reddito.
    Strumenti di monitoraggio Il numero di pazienti coinvolti, il numero di oggetti prodotti, il numero di ore di volontariato prestato presso canili, le borse-lavoro ottenute,
    saranno elemento di valutazione. Il DSM sarà l’ente valutatore e i risultati saranno comunicati alla’Associazione capofila
    Bando Volontariato 2014 – [4325 – 1210] Legambiente Alto Sebino Pag. 16/24
    Obietivo D- Favorire adozioni di cani abbandonati
    Attività Un cane per amico
    Periodo da 10/04/2015 a 31/12/2015
    Risorse Responsabile del progetto, Volontario, Volontario
    Soggetti coinvolti Ass. B.A.U. Benessere animale e umano, Auser Insieme di Lovere, Diamoci la zampa, Dipartimento Salute Mentale, La Speranza-Familiari
    Fondaz. Card. Gusmini, Legambiente Alto Sebino
    Descrizione La maggior parte dei canili si avvale del lavoro determinante dei volontari. Il progetto si propone di favorire il passaggio dall’esperienza con
    AAA ad un’adozione, prima a distanza, poi, se possibile, definitiva, di un cane in canile. Particolarmente importante è il sollecitare e curare adozioni da parte delle comunità
    terapeutiche/riabilitative, oltre che da parte di singoli. Ciò avrebbe il duplice risultato di rendere più stabile la relazione che si è iniziato a costruire attraverso le AAA, alleggerire i
    canili solitamente sovraffollati e ridurre i costi per i comuni. Per gli anziani che volessero adottare un cane ma avessero alcune difficoltà di gestione si propone l’aiuto degli
    educatori cinofili nell’inserimento e degli utenti-volontari nel dog-walking.Si incentiverà anche l’adozione di gatti, più facili da gestire, particolarmente da parte di anziani.
    Risultati attesi Contiamo su una decina di adozioni, tra quelle a distanza e quelle definitive.
    Strumenti di monitoraggio Il monitoraggio avverrà con un report da parte dell’associazione capofila, che raccoglierà i dati forniti dai canili e dalle associazioni che sono
    intervenute
    Bando Volontariato 2014 – [4325 – 1210] Legambiente Alto Sebino Pag. 17/24
    Bando Volontariato 2014 – [4325 – 1210] Legambiente Alto Sebino Pag. 18/24
    Risorse umane
    Professionisti
    Attività Figura professionale Ore Costo TotaleAAA (Attività assistite con Animali) Operatori Pet Therapy 400,00 30,00 12.000,00Formazione operatori delle strutture d’accoglienza referee AAA 20,00 30,00 600,00Un cane per amico Responsabile del progetto 20,00 20,00 400,00Pet sitting, pet walking, oggettistica, borse-lavoro Educatore cinofilo 50,00 20,00 1.000,00Totale 14.000,00Volontari
    Attività Ente Ore Costo TotaleAmici Animali Dipartimento Salute Mentale 20,00 20,00 400,00Un cane per amico Legambiente Alto Sebino 50,00 20,00 1.000,00Un cane per amico Diamoci la zampa 50,00 20,00 1.000,00Azione trasversale al progetto Arcisolidarietà 20,00 20,00 400,00AAA (Attività assistite con Animali) Legambiente Alto Sebino 100,00 20,00 2.000,00Ass. B.A.U. Benessere animale e 200,00 20,00
    umano
    AAA (Attività assistite con Animali) 4.000,00AAA (Attività assistite con Animali) Auser Insieme di Lovere 100,00 20,00 2.000,00La Speranza-Familiari Fondaz. 200,00 20,00
    Card. Gusmini
    AAA (Attività assistite con Animali) 4.000,00AAA (Attività assistite con Animali) Dipartimento Salute Mentale 200,00 20,00 4.000,00Formazione operatori delle strutture d’accoglienza Legambiente Alto Sebino 20,00 20,00 400,00Bando Volontariato 2014 – [4325 – 1210] Legambiente Alto Sebino Pag. 19/24
    Formazione operatori delle strutture d’accoglienza Auser Insieme di Lovere 20,00 20,00 400,00La Speranza-Familiari Fondaz. 10,00 20,00
    Card. Gusmini
    Formazione operatori delle strutture d’accoglienza 200,00Pet sitting, pet walking, oggettistica, borse-lavoro Dipartimento Salute Mentale 50,00 20,00 1.000,00Ass. B.A.U. Benessere animale e 20,00 20,00
    umano
    Pet sitting, pet walking, oggettistica, borse-lavoro 400,00Azione trasversale al progetto Legambiente Alto Sebino 50,00 20,00 1.000,00Azione trasversale al progetto Arcisolidarietà 20,00 20,00 400,00Azione trasversale al progetto Liberamente 30,00 20,00 600,00Totale 23.200,00Descrizione risorsa Tipo CostoRisorse strumentali
    materiale informativo promozionale, volantini, locandine, affitto locali x conferenza, 500,00per manifestazioni di sensibilizzazione, ecc
    Altre spese gestionali
    le spese sostenute dai volontari per spostamentisaranno rimborsate forfettariamente 1.500,00attraverso la capofila
    Spese correnti
    Totale 2.000,00Bando Volontariato 2014 – [4325 – 1210] Legambiente Alto Sebino Pag. 20/24
    Budget
    Piano dei costi
    Tipologia di spesa CostoAltre spese gestionali 500,00
    materiale informativo promozionale, volantini, locandine, affitto locali x conferenza, per manifestazioni di sensibilizzazione, ecc 500,00
    Arredi e attrezzature 0,00
    Materiale di consumo 0,00
    Ristrutturazione manutenzione immobili 0,00
    Spese correnti 1.500,00
    le spese sostenute dai volontari per spostamentisaranno rimborsate forfettariamente attraverso la capofila 1.500,00
    Costo personale 14.000,00
    Altro 13.600,00
    Responsabile del progetto 400,00
    Valorizzazione volontari 23.200,00
    Arcisolidarietà 800,00
    Ass. B.A.U. Benessere animale e umano 4.400,00
    Auser Insieme di Lovere 2.400,00
    Diamoci la zampa 1.000,00
    Dipartimento Salute Mentale 5.400,00
    La Speranza-Familiari Fondaz. Card. Gusmini 4.200,00
    Legambiente Alto Sebino 4.400,00
    Liberamente 600,00
    Totale 20.000,00
    Piano di copertura
    Valorizzazione del volontariato
    Contributo richiesto
    Importo fund raising
    Totale
    € 4000,00 (23200,00)
    € 14.000,00
    € 2.000,00
    € 20.000,00
    Bando Volontariato 2014 – [4325 – 1210] Legambiente Alto Sebino Pag. 21/24
    Costi per azione
    Attività Costo vivo Costo volontario Totale
    Azione trasversale al progetto 500,00 2.400,00 2.900,00
    AAA (Attività assistite con Animali) 12.000,00 16.000,00 28.000,00
    Pet sitting, pet walking, oggettistica, borse-lavoro 2.500,00 1.400,00 3.900,00
    Formazione operatori delle strutture d’accoglienza 600,00 1.000,00 1.600,00
    Un cane per amico 400,00 2.000,00 2.400,00
    Reclutare nuovi volontari
    Amici Animali 400,00 400,00
    Bando Volontariato 2014 – [4325 – 1210] Legambiente Alto Sebino Pag. 22/24
    Quadro logico
    Obiettivo Attività Risorse / Strumenti Risultati attesi Monitoraggio
    Obiettivo trasversale al progetto Attività trasversale al
    progetto
    Volontario, Volontario,
    Volontario, Volontario,
    materiale informativo
    promozionale, volantini,
    locandine, affitto locali x
    conferenza, per manifestazioni
    di sensibilizzazione, ecc
    E- Consentire un reddito a
    persone fragili
    Pet sitting, pet walking,
    oggettistica, borse-lavoro
    Educatore cinofilo, Volontario,
    Volontario, le spese sostenute
    dai volontari per
    spostamentisaranno
    rimborsate forfettariamente
    attraverso la capofila
    Contiamo di coinvolgere almeno 10
    utenti in attività che possano
    trasformarsi in fonte di reddito.
    Il numero di pazienti coinvolti, il
    numero di oggetti prodotti, il numero di ore di volontariato prestato presso
    canili, le borse-lavoro ottenute,
    saranno elemento di valutazione. Il
    DSM sarà l’ente valutatore e i risultati saranno comunicati alla’Associazione capofila
    B- Attivare nuovi percorsi di
    cura
    AAA (Attività assistite con
    Animali)
    Operatori Pet Therapy,
    Volontario, Volontario,
    Volontario, Volontario,
    Volontario
    “La relazione con gli animali deve
    essere valutata per i ‘contributi al
    cambiamento’.I miglioramenti derivano
    dalla qualità delle relazioni: alcune …
    calmanti, altre stimolanti, altre
    favoriscono l’autostima,
    l’autonarrazione, la socializzazione o
    la cura di sè”(Min. del Lavoro,Salute e
    Politiche Sociali”. Contiamo di
    coinvolgere 100 persone con benefici
    per una buona parte.
    Il primo monitoraggio verrà effettuato dagli operatori dei servizi che
    valuteranno le ricadute in termini di
    gradimento, risposte positive,
    partecipazione, miglioramenti dei
    pazienti in sicurezza, autostima,
    apertura alla relazione. Segnaleranno anche le eventualità criticità, in primis agli educatori, e poi all’Assoc. capofila. Verrà redatto un report che costituirà materia per le “linee guida”.
    C- Informare/formare a nuovi
    metodi di cura
    Formazione operatori delle
    strutture d’accoglienza
    referee AAA, Volontario,
    Volontario, Volontario
    Contiamo su un coinvolgimento di una
    ventina di operatori della Geriatria e
    della Psichiatria, tra educatori,
    psicologi, medici, infermieri.
    La qualità della formazione verrà
    misurata da questionari di rilevazione della soddisfazione dei partecipanti
    (Customer Satisfaction).Un indicatore interessante sarà il rapporto tra il
    numero di operatori coinvolti e quanti vorranno alla conclusione ripetere le
    esperienze negli anni successivi. La
    verifica di efficacia sarà operata dal
    DSM e dal team medico della
    geriatria.
    Bando Volontariato 2014 – [4325 – 1210] Legambiente Alto Sebino Pag. 23/24
    D- Favorire adozioni di cani
    abbandonati
    Un cane per amico Responsabile del progetto,
    Volontario, Volontario
    Contiamo su una decina di adozioni,
    tra quelle a distanza e quelle
    definitive.
    Il monitoraggio avverrà con un report da parte dell’associazione capofila,
    che raccoglierà i dati forniti dai canili e dalle associazioni che sono
    intervenute
    F- Incentivare e supportare al
    volontariato
    Reclutare nuovi volontari Contiamo di reclutare da 5 a 10 nuovi
    volontari.
    Indicatore del risultato sarà il numero di nuovi volontari e il tempo da essi
    dedicato alle attività. Il DSM e Diamoci la zampa (Canile di Colzate)
    valuteranno la qualità dell’attività di
    volontariato prestata e ne daranno
    comunicazione alla capofila che
    trasmeterà a tutti i partners
    A- Sensibilizzare ad un’etica
    intra-specifica
    Amici Animali Volontario Raggiungimento di almeno 100
    persone, coinvolgimento di almeno 50
    nelle attività proposte.
    Ci aspettiamo un cambiamento della
    percezione dell’animale con focus
    sull’importanza della relazione (non
    della prestazione)
    Verrà valutato l’indice di gradimento
    delle iniziative proposte atraverso
    interviste ai partecipanti. La capofila
    raccoglierà i report che le
    Associazioni, gli educatori e gli
    operatori delle comunità rilasceranno.Bando Volontariato 2014 – [4325 – 1210] Legambiente Alto Sebino Pag.
Rassegna Stampa

Add your Biographical Info and they will appear here.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.